I REGISTRI PROFESSIONALI

La legge 4/2013 si propone di dare un inquadramento all’attività di quei professionisti, che svolgono attività spesso molto rilevanti in campo economico, consistenti nella prestazioni di servizi o di opere a favore di terzi, esercitate abitualmente e prevalentemente mediante lavoro intellettuale.

La professione del formatore rientra tra quelle professioni non regolamentate per legge (o “non protette”), essendo mancante di un collegio professionale di riferimento.

Per questo motivo OppiForma, in linea con le possibilità fornite dalla norma, ha creato un autonomo Registro Formatori, attraverso cui sono promosse la formazione continua dei propri iscritti, l’adesione a un codice di condotta e la tutela dell’utente. Tali condizioni sono garantite anche grazie a requisiti e standard qualitativi richiesti agli iscritti al Registro OPPIForma.

La legge ricorda che l’iscrizione alle associazioni è opportuna, non obbligatoria. Pur non essendo obbligatoria l’iscrizione del professionista alle associazioni di cui all’articolo 2 della legge 4/2013, le disposizioni legislative appaiono propendere per questa soluzione, che sembra in grado di garantire maggiormente le esigenze di trasparenza e di tutela della clientela, fatta rientrare nel concetto di “consumatore” di cui al Dlgs 206/2005, noto come Codice del consumo.

REQUISITI DI ACCESSO

Per accedere al registro dei Formatori OPPIForma bisogna mostrare il possesso dei seguenti requisiti:

  • avere progettato, erogato e valutato almeno 3 moduli formativi per un minimo di 30 ore complessive, negli ultimi 3 anni
  • possedere le competenze, articolate in abilità e conoscenze, elencate nel profilo del Formatore OPPIForma

Il possesso dei requisiti viene dimostrato attraverso evidenze e documentazione certa del portfolio presentato e attraverso il colloquio con la Direzione durante il quale, sulla base del portfolio presentato, verranno valutati insieme i livelli di corrispondenza rispetto al profilo ed eventuali percorsi integrativi.

Registri_2
IL PROFILO DEL FORMATORE

Il profilo professionale del Formatore OPPIForma si colloca nel livello 6 del Quadro europeo delle qualifiche (EQF). Ogni aspirante formatore può sviluppare una formazione individuale avvalendosi dell’offerta esistente più coerente con i propri principi deontologici.

La formazione offerta dall’Associazione OPPIForma mira a:

  • sviluppare particolari competenze relazionali, indispensabili nel rapporto individuale e con il gruppo dei formandi;
  • sviluppare uno spirito critico, autocritico e riflessivo circa i processi formativi ed i loro risultati;
  • valorizzare la capacità di gestire situazioni complesse, plurali e ad alto contenuto innovativo;
  • utilizzare metodologie d’aula attive ed attivanti.
comunita
Banner Home OppiForma

Il profilo è definito dai seguenti descrittori:

  • Gestire attività o progetti, tecnico/professionali complessi assumendo la responsabilità di decisioni in contesti di lavoro o di studio imprevedibili;
  • Assumere la responsabilità di gestire lo sviluppo professionale di persone e gruppi.

Abilita avanzate, che dimostrino padronanza e innovazione necessarie a risolvere problemi complessi ed imprevedibili in un ambito specializzato di lavoro o di studio.        

Conoscenze avanzate in un ambito di lavoro o di studio, che presuppongano una comprensione critica di teorie e principi.

In riferimento al profilo professionale del Formatore OPPIForma è  stato individuato il livello necessario e sufficiente di esperienza e di professionalità acquisita il cui possesso, opportunamente documentato, consente l’iscrizione al Registro dei Formatori OPPIForma.

Il livello necessario e sufficiente di competenze acquisite è segnalato direttamente sul Profilo professionale del Formatore.

Vuoi scoprire come iscriverti al registro?